Erice è Genovese

In che senso? Erice non è una città siciliana? Cosa intendi per genovese?

Ebbene sì, avete capito bene, sto infatti parlando del dolce a cui il delizioso borgo arroccato sopra Trapani ha dato i natali, che si chiama proprio Genovese!
Di che si tratta? Perché si chiama così? E qual è il posto migliore in cui gustare questa prelibatezza?
Bene, se cerchi le risposte a queste domande o se sei curioso di saperne di più sei venuto nel posto giusto, perché in quest’articolo ti dico tutto ciò che che da sapere sul dolce ericino, comprese le imperdibili curiosità sulla sua storia!

In quanto viaggiatrice innamorata di qualsiasi nuova esperienza che un luogo nuovo possa regalare non riesco ad esimermi dal tastare con le mie papille i cibi tipici di qualsiasi paese che mi trovo a visitare, qualsiasi sia la loro natura.

(Assaggerei delle cavallette in Oriente? Probabilmente si, dovere!)

Perché, diciamocelo chiaramente, la cultura, la storia, il modo di vivere e di scoprire un popolo passano anche attraverso il cibo!

Chi mi conosce lo sa, non sono per nulla un’amante dei dolci

Eppure trovo le Genovesi deliziose, forse perché si tratta di un dolce non troppo complesso: come dolce del pomeriggio insieme ad un caffè caldo o un tè sono a dir poco superlative.

Le Genovesi sono il dolce
Ecco, per l'appunto in questa foto mi ero appena svegliata dal pisolino pomeridiano e mi preparavo alla merenda e al caffè! La faccia lo dice chiaramente

La delizia di Erice: le Genovesi

Di che si tratta?

La Genovese è un dolce di pasta frolla farcito con una delicata crema pasticcera, leggermente croccante fuori e morbido dentro, ricoperto di zucchero a velo.

Oggi, oltre alla versione classica, si trovano anche nuove farciture per tutti i gusti: dalla crema di latte, al cioccolato, alla nocciola, al pistacchio!
Ma io faccio sempre parte del team “Proviamo l’originale”! 😛

Storia delle Genovesi

A dare i natali alle genovesi ericine sono state le suore del convento di clausura San Carlo di Erice, in Sicilia. Infatti tra i diversi beni prodotti dalle suore si potevano trovare vari dolci (tra cui anche le famose “mustazzole”).

Nel convento di San Carlo trascorse la sua infanzia Maria Grammatico che, rimasta orfana del padre, all’età di 11 anni venne mandata a vivere lì insieme alla sorella più piccola.

Maria Grammatico è un nome che è ormai un’istituzione quando si parla di Genovesi ad Erice.

I racconti degli Ericini dipingono Maria come una bambina molto furba, ritrovatasi a vivere in un ambiente ostile…La piccola rubò la ricetta delle Genovesi alle suore, spiandole di nascosto alle prime luci dell’alba, quando venivano realizzati i famosi dolcetti, per ottenere la ricetta.

Poco dopo i 20 anni, uscita finalmente dal convento, Maria decise di aprire un piccolo laboratorio a conduzione familiare e, da allora, la signora Grammatico produce ogni giorno eccellenti genovesi nel suo laboratorio-pasticceria, considerato da alcuni il migliore di Erice in fatto di Genovesi.

Genovesi di Erice, i posti migliori in cui gustarle

Perché si chiamano Genovesi?

Questo è un bel mistero. Ognuno dice la sua sulla questione!

L’ipotesi più accreditata sulla sua derivazione riguarderebbe la forma del cappello dei marinai genovesi. Infatti i commerci tra Trapani (Che si trova ai piedi di Erice) e Genova erano molto intensi.

I più romantici fanno riferimento ad una fantomatica storia d’amore con qualche marinaio genovese, che avrebbe ispirato una ragazza innamorata.

Dove mangiarle ad Erice

Se vi trovate ad Erice e avete deciso di assaggiare questa prelibatezza, vi sono diversi posti in cui trovarle!

Nella via principale trovate ovviamente il laboratorio storico di Maria Grammatico, alcuni dicono che siano le più buone in assoluto.

A me piacciono anche quelle della pasticceria San Carlo, un po’ più nascosta rispetto alle vie centrali! Il cortiletto della pasticceria è adorabile, cornice perfetta per gustare le vostre genovesi.

Infine c’è l’Antica Pasticceria del Convento, anche queste molto buone! Sui loro banconi troverete dolci di tutti i tipi, e tutti inneggiano alla cultura siciliana. Cassatine da assaggiare!

Quale preferite voi? Siete andati in uno di questi posti? Datemi un feedback!

Per concludere, se volete provare a realizzarle qui trovate la ricetta completa, addirittura secondo la ricetta che la stessa Maria Grammatico avrebbe rivelato al mondo intero.
Sarà vero? In ogni caso se provate e vi cimentate in cucina fatemi vedere i risultati!

cortile di Erice

Per altre interessanti storie sul borgo medievale che ha reso possibile la creazione della genovese leggi il mio articolo “5 curiosità e leggende sulle mura di Erice” cliccando qui!

Spero che questo articolo ti sia stato utile, alla prossima!

Share it if you liked it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto